Multato perché il cane deve fare la pipì – Frecciarossa Milano-Napoli

Multato perché il cane deve fare la pipì – Frecciarossa Milano-Napoli

Multato perché il cane deve fare la pipì – Frecciarossa Milano-Napoli

Frecciarossa Treni Milano-Napoli | Multato perché il cane deve fare la pipì

Brutta disavventura qualche giorno fa per un passeggero di un treno alta velocità Frecciarossa 1000 partito da Milano, che si è trovato a pagare una multa salata per il proprio cane (Bruce) perchè ha fatto un bisogno sulla banchina.

E’ lui stesso, con ironia, a raccontare l’accaduto, dopo la partenza da Milano. La sua testimonianza, in poche ore, ha avuto migliaia di condivisioni e tantissima “solidarietà”. Anche per l’assurdità della pretesa che i fido rimangano senza espletare i propri bisogni per 5 ore.

“Partito da Milano direzione Napoli, con Bruce il cane – racconta Andrea Valerio S. che ha pubblicato un video sui social -, costo 150 euro, 100 io e 50 il cane (senza sedile) il treno fa un solo stop a Roma, cosi, scendo al volo per far prendere un po d’ aria al cane. Ovviamente Bruce fa una pipì, ma vicino la spazzatura perché è intelligente. Mi si presenta un uomo Trenitalia che con aria da vicesceriffo mi fa: “E’ vietato far fare pipi al cane sul binario le devo fare la multa!”. Prima di dirvi cosa ho risposto vi dico cosa penso. Se mi fai viaggiare il cane e se mi fai pagare 50 euro, è a tutti gli effetti un passeggero, quindi me lo devi anche mettere in condizione di fare quanto meno una pisciatina!“, scrive ironico.

Poi prosegue: “Perché io non lo posso far schiattare, ne convincerlo a non farla. Quindi siccome a bordo è impensabile, fai un metro quadro di terriccio in testa al binario dove le povere bestie possono lasciar due goccie durante il loro “dispendioso” e “caro” viaggio! Gli rispondo: “Assolutamente d’accordo, chiama lo sceriffo e fallo venire qui a prendere le generalità del piscione fuorilegge. Dopo poco arriva lo Sceriffo FS (ha anche i baffi), e ha la malaugurata idea di cominciare la frase con: “Guardi è una questione di educazione… “.

Con ironia continua: “Cosa? La giugulare mi parte come le orbite degli occhi che mi fanno volare via gli occhiali, cresco di 15 centimetri, mi esce una dentatura interna come quella di Alien, e sbavando gli dico che se vuole le mie generalità mi avrebbe dovuto seguire fino a casa a Napoli. Lo sceriffo, dunque in preda al terrore, chiama la polizia ed in 2 minuti arriva auto elettrica con 5 poliziotti. Il Frecciarossa 1000 viene bloccato al binario per far luce sulla pipì del Piscione Fuorilegge! Vengo preso da un senso di onnipotenza, pensare che ti ho bloccato un 1000 a Roma con due gocce di sali minerali mi fa sentire Fonzie e cosi chiedo ai poliziotti se posso farmi un Selfie nella macchinina elettrica con Bruce e tutti loro… a quel punto pensavo gia al Pulitzer! Ma i poliziotti, chiaramente dotati di ragionevole e scontato buonsenso mi ammiccano invitandomi a salire sul treno immediatamente onde sedare un primo focolaio di protesta condito di urla ed insulti per il ritardo che aumentava… Ma non prima di aver lasciato le mie generalità, perche’ “c… io quella multa la voglio”… perché è da li che comincerò la battaglia a difesa dei piscioni 4×4 sui binari della stazione!“, conclude amaramente sarcastico.

 

Fonte: MilanoToday

About Redazione Trip For Dog

Mela è la co-fondatrice a quattro zampe di Trip For Dog, vacanze con un cane. Gestisce i contenuti redazionali ai vari collaboratori pelosi sparsi in giro per l'Europa. Suggerisce i luoghi dog friendly dove e come fare le vacanze con un cane in Italia e all'estero: documenti necessari, trasporti che ammettono animali, hotel che accettano cani, musei, spiagge per cani e molto altro.
Loading…
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.